Questo sito utilizza Cookies di navigazione "senza profilazione" al fine di migliorare l'esperienza di navigazione, nonchè il corretto funzionamento del sito. Continuando la navigazione Accetti la Cookie policy di questo sito web. Leggi di più
Ok

Produttori

Speciali

Fornitori

Nessun fornitore

Parabeni e cosmetici: tutta la verità

Parabeni e cosmetici: tutta la verità

Cosa sono i parabeni e dove sono contenuti

I parabeni sono conservanti chimici molto economici che servono a preservare determinati prodotti dalla contaminazione e dal deterioramento da parte di funghi e batteri.

I parabeni sono usati come conservanti nei prodotti, alimentari, farmaceutici e cosmetici

Esistono differentitipologie di parabeni le principali sono:

  • i metilparabeni,
  • gli etilparabeni,
  • i propilparabeni,
  • i butilparabeni

Shampoo, bagnodoccia, creme, olii, nei prodotti di cosmesi i parabeni sono presenti praticamente ovunque!

Occorre per questo saperli riconoscere.

Su questo punto però non mi soffermo perché lo abbiamo già fatto in questa guida: Come leggere l'etichetta di un prodotto cosmetico biologico

Concentrazione di parabeni nei tumori al seno.

Gli studi scientifici condotti sui tessuti mammari

Diversi studi scientifici sono stati condotti su tessuti mammari umani per cercare di capire quali possono essere le sostanze contenute nelle masse tumorali nei casi di tumore al seno.

Alcuni di questi a cui faccio riferimento sono tutt’ora validi e parlano di una situazione davvero preoccupante proprio perché la quantità di prodotti che utilizzano i diversi parabeni per la conservazione è davvero rilevante.

Gli studi scientifici a cui faccio riferimento (Darbre PD1, Aljarrah A, Miller WR, Coldham NG, Sauer MJ, Pope GS - J Appl Toxicol. 2004 Jan-Feb) mostrano e dimostrano come i parabeni siano stati estratti dai tessuti mammari umani e rilevati mediante cromatografia.

Studi più dettagliati hanno consentito poi l'identificazione e la misurazione delle concentrazioni medie di parabeni su un campione di 20 tumori al seno mediante cromatografia liquida ad alta pressione seguita da spettrometria.

La concentrazione media di parabeni in questi 20 tumori al seno umani è risultata di 20,6 ± 4,2 ng x g (-1) di tessuto (per comprendere meglio queste misure ti consiglio di approfondire qui il nanogrammo).

Il confronto tra diversi tipi di parabeni ha evidenziato che il metilparaben era presente al livello più alto (con un valore medio di 12,8 ± 2,2 ng xg (-1) di tessuto) e rappresenta il 62% del totale parabene recuperato nelle estrazioni.

Questi studi dimostrano che i parabeni possono essere trovati intatti nel seno umano e questo dovrebbe aprire la strada tecnicamente per ottenere informazioni più dettagliate sul carico corporeo dei parabeni e in particolare se i carichi corporei sono differenti nel cancro rispetto a quelli contenuti nei tessuti normali.

Aggiornamento recente degli studi sui parabeni contenuti nei tessuti mammari

Ma c’è di più!

Ci sono stati dei recenti aggiornamenti tossicologici per esaminare la ricerca del 2004 precedentemente citata proprio per non lasciare nulla al caso e al falso allarmismo.

Questo secondo studio (Darbre PD1, Harvey PW - J Appl Toxicol. 2008 Jul), condotto a seguito della prima misurazione dei parabeni nei tessuti del cancro al seno umano, ha rilevato come la loro presenza nel corpo umano potrebbe provenire dall'applicazione topica di cosmetici per il corpo.

La presenza di parabeni intatti nei tessuti umani è stata confermata anche da misurazioni indipendenti nell'urina umana.

Ciò inoltre dimostra la capacità dei parabeni di penetrare intatti attraverso la pelle umana e di essere assorbita dall’organismo.

Questa osservazione è stata fatta attraverso studi non solo in vitro ma anche in vivo usando soggetti umani sani.

Utilizzando un'ampia varietà di sistemi di dosaggio in vitro e in vivo, le proprietà dannose dei parabeni, insieme al loro comune metabolita (acido p-idrossibenzoico), sono state ampiamente documentate.

Inoltre, i parabeni hanno anche dimostrato di possedere attività antagoniste androgene, perchè agiscono come inibitori degli enzimi sulfotransferasi e dunque possiedono attività genotossica.

In parole più semplici essi danneggiano l’informazione genetica causando le mutazioni che sono alla base dei tumori.

Conclusione

Visto l'uso continuo di parabeni nella maggior parte dei cosmetici per la cura del corpo, è necessaria una dettagliata valutazione sul loro contributo all’aumento dell'incidenza del cancro al seno, l’interferenza con funzioni riproduttive maschili e l’influenza dello sviluppo del melanoma maligno che è stato anche recentemente dimostrato essere influenzato dalla stimolazione estrogenica.

L’alternativa che abbiamo è di imparare a scegliere i prodotti e capire cosa vi è all’interno di un cosmetico e come evitare le sostanze più dannose per il nostro organismo.

 

Lascia una replica

* Nome.
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Commento:
Type Code