Questo sito utilizza Cookies di navigazione "senza profilazione" al fine di migliorare l'esperienza di navigazione, nonchè il corretto funzionamento del sito. Continuando la navigazione Accetti la Cookie policy di questo sito web. Leggi di più
Ok

Hortus Hernicus

Cerchi idee per giornate e weekend fuoriporta?

Sei nel posto giusto!

Cos’è Hortus Hernicus

Hortus Hernicus è un’associazione nata per diffondere la cultura della fitoterapia e del riconoscimento delle piante officinali.

Hortus Hernicus, partendo dalla grande tradizione botanica della zona che vede l’estendersi di centinaia di specie vegetali, svolge la sua attività in un contesto particolarmente favorevole ad attività didattico-ricreative di questo genere.

L’associazione svolge corsi e passeggiate didattiche sin dagli inizi degli anni ’90 e ogni anno vede la partecipazione di centinaia di appassionati, esperti, amatori o gente che per la prima volta si affaccia a questa materia.

Attività

Passeggiate didattiche

Nel corso dell’anno si organizzano passeggiate ed escursioni didattiche finalizzate alla raccolta ed al riconoscimento delle piante officinali.

Le escursioni avvengono direttamente con Marco Sarandrea, che, tra un aneddoto ed una storia, ti svelerà i segreti ed il fascino dell’utilizzo delle piante per il tuo benessere.

Le escursioni hanno sono svolte in vari luoghi, scelti in base alla varietà di specie vegetative (I Monti Ernici, Il Lago di Bracciano…)

Per avere informazioni e notizie sulle nostre escursioni inserisci la tua e-mail e il tuo nome di seguito e avrai notizie e materiale in anteprima. Così non ti mancheranno sicuramente idee per giornate e weekend fuoriporta.

Corso erboristico sul riconoscimento e uso delle piante officinali

Il Corso è giunto ormai alla sua XXVII edizione.

È sicuramente uno dei corsi più noti sulla materia ed ospita ogni anno studenti provenienti da varie zparte d’Italia e dall’estero.

Il corso è tenuto da esperti e docenti del settore, ed è diventato quasi un evento che in molti attendono.

Il corso è a numero chiuso (Max 100 partecipanti) e si tiene ogni anno tra la fine di Maggio e l’inizio di Luglio con una durata di quattro fine settimana a cadenza quindicinale.

Le date ufficiali vengono aggiornate periodicamente.

Il corso erboristico consiste in lezioni teoriche e pratiche su temi strettamente connessi alla botanica ed erboristeria.

Il corso prevede anche la parte di escursioni e pratiche nei luoghi famosi per laro varietà di specie che si possono trovare.

I luoghi oggetto dell’escursione sono:

Giardino Botanico,

La Certosa dei Trisulti e l’antica Farmacia,

I verdi sentieri dei Monti Ernici.

Per rimanere aggiornato sul corso puoi inserire qui la tua e-mail e il tuo nome e riceverai notizie in anteprima, oltre che materiale sul tema del riconoscimento delle erbe officinali.

La magica notte di San Giovanni

Sempre per le tue idee per giornate e weekend fuoriporta, ti presento un evento molto particolare.

La tradizionale "Notte di San Giovanni" inizia alle ore 21,30 del 23 giugno nel piazzale antistante le Grotte dei Bambocci.

Ogni anno, il 21 giugno, il sole raggiunge la sua massima altezza sull'equatore: si tratta del giorno più lungo e della notte più corta dell'anno.

Questo fenomeno è chiamato "solstizio d'estate" e segna l'inizio ufficiale dell'estate.

Esso è sempre stato occasione di festeggiamenti e cerimonie dalle antiche origini pagane e celtiche.

Successivamente, il Cristianesimo sposta la ricorrenza al 24 giugno, esattamente a mezz'anno di distanza dal Natale.

Il Cristianesimo ha dedicato questa ricorrenza alla Natività di San Giovanni Battista, colui che precorre Gesù Cristo e che poi lo battezza nelle acque del fiume Giordano.

Nel corso dei secoli la nottata che precede questa ricorrenza ha conservato una sua propria ritualità: difendere gli uomini e le loro case da diavoli, malefici e da ogni influsso negativo.

A Collepardo questa antichissima tradizione non è mai scomparsa, grazie soprattutto, negli anni più recenti, a Mario Sarandrea e, successivamente, a suo figlio Marco.

Ogni anno si svolge una manifestazione che inizia la sera del 23 Giugno.

Protagonisti dell'evento sono la pianta dell'Artemisia ed i fiori d’Iperico,  chiamato anche "Erba di San Giovanni" o "Scacciadiavoli"

Come nell'antichità, questa serata è l'occasione per rivivere antiche atmosfere attraverso racconti, leggende, musiche e balli popolari, tutti in cerchio attorno ad un grande falò.

Si assiste inoltre alla preparazione della "Guazza di San Giovanni", acqua con infusione di fiori raccolti sul momento, con la quale avviene il tradizionale "Battesimo del Compare": ognuno, munito di un mazzo di fiori, "battezza" colui o colei che, da quel momento, diviene suo "Compare di San Giovanni".

L'organizzazione della Festa è curata dall'Associazione Hortus Hernicus, dall'Associazione Sylvatica, dall'Associazione Pro Loco e dall'Ecomuseo "Orto del Centauro", con il patrocinio del Comune di Collepardo.